Riforma del lavoro Fornero: congedo obbligatorio padri

La riforma Fornero prevede in via sperimentale per gli anni 2013-2015 un congedo obbligatorio per i padri.

Novità riguardo la cura dei figli e le tutele dedicate alla maternità e alla paternità.

family4     E’ stato introdotto l’obbligo per il padre lavoratore dipendente, entro cinque mesi dalla nascita del figlio, di astenersi dal lavoro. Inoltre c’è la possibilità per il padre di astenersi in maniera facoltativa per altri due giorni, ma in sostituzione della madre e in relazione al suo periodo di astensione obbligatoria dal lavoro.

Le assenze saranno completamente retribuite da parte dell’INPS.

Il padre lavoratore dovrà dare preavviso al datore di lavoro di almeno 15 giorni, per iscritto indicando i giorni prescelti per assentarsi dal lavoro.

La riforma introduce l’obbligatorietà  di assentarsi in occasione della nascita del figlio per almeno un giorno. E’ un segnale di cambiamento che ci avvicina agli standard europei.

Restano in vigore i congedi parentali facoltativi a favore del padre lavoratore che riassumiamo con una sintesi:

Padre lavoratore  Novità Legge Fornero decorrenza : 1 gennaio 2013

Entro cinque mesi dalla nascita del figlio:   OBBLIGO DI ASSENTARSI PER UN GIORNO (Legge Fornero)

Retribuzione e copertura previdenziale al 100%

Astensione Facoltativa:

Due giorni anche continuativi , previo accordo con la madre e in sua sostituzione da utilizzare durante la astensione obbligatoria di quest’ultima.

Retribuzione e copertura previdenziale al 100%

Il congedo di paternità obbligatorio non va però confuso con il congedo parentale che  consente, a entrambi i coniugi con figli piccoli minori di 8 anni, di stare a casa per un periodo di tempo piuttosto lungo, subendo però una riduzione del salario.

Per i padri, il congedo parentale può durare tra 6 e 7 mesi e consente di percepire una indennità sino al 30% dello stipendio, che viene però erogata soltanto se il bambino ha meno di 3 anni.

Ma cosa succede negli altri paesi europei? I  papà possono stare a casa sino a :

-          Svezia: 30 giorni

-          Francia: 11 giorni

-          Inghilterra: 3 giorni

-          Norvegia: il periodo di assenza è di 12 mesi usufruibili in maniera condivisa da entrambi i genitori

-          Danimarca: 15 giorni

-          Portogallo: 5 giorni

-          Spagna e Grecia: 2 giorni