Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi (Veneto), ha ottenuto il riconoscimento da parte dell’UNESCO per la sua unicità e bellezza, meta irrinunciabile per gli amanti della montagna e dello sport sia in inverno che in estate.
Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi nasce per tutelare un territorio di straordinaria valenza paesaggistica e naturalistica. Le Vette di Feltre e il Monte Serva erano già molto celebri per la loro flora fin dal XVIII secolo.

La presenza di specie rare e di una eccezionale varietà di ambienti è dovuta anzitutto alla localizzazione geografica. Si situa infatti sul margine delle Alpi sudorientali, in zone molto impervie, parte delle quali sono rimaste libere dai ghiacci nel corso dei periodi molto freddi (glaciazioni) che si sono succeduti nel Quaternario e l'ultimo dei quali si è esaurito circa 10.000-12.000 anni fa.


Il Progetto Equilibri Naturali
Riportare i bambini alla natura; è l'obiettivo del progetto "Equilibri naturali".
Lo scopo non è soltanto quello di restituire la natura ai bambini, ma soprattutto quello di insegnare uno stile di vita all'aria aperta troppo spesso dimenticato nella frenetica quotidianità moderna.
L'idea arriva dagli Stati Uniti, dove attualmente coinvolge 50 milioni di cittadini.
Il progetto parte dalla constatazione che i ragazzi (e le loro famiglie) stanno gradualmente perdendo la conoscenza della "Natura Vera", passando una media di 36 ore la settimana davanti ad uno schermo TV, playstation, computer.
Questo allontanamento dalla natura determina l'aumento di malattie, la diffusione di disturbi della personalità dei bambini, l'aumento dell'obesità infantile (i bambini Italiani sono i più obesi d'Europa), la diffusione della sindrome ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività), l'aumento della spesa sanitaria.
La non conoscenza e il mancato attaccamento a un luogo naturale preferito si tradurrà, nel prossimo futuro, anche in una mancanza di attenzione, di attaccamento e d'interesse verso la tutela della natura, la qualità del proprio ambiente e le aree protette.
Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi ha formato, come previsto dalla legge quadro sulle aree naturali protette, le proprie "Guide ufficiali".
Al termine di un corso di formazione specifico sull'area protetta e dopo aver superato un esame finale, è stato assegnato loro il titolo di "Guida ufficiale del Paco".

Le Dolomiti Bellunesi comprendono una grande varietà di ambienti che consente a moltissime specie animali di trovare le condizioni adatte per vivere e riprodursi: 115 sono le specie di uccelli che nidificano nel Parco (quasi la metà delle specie nidificanti in Italia), 20 le specie di anfibi e rettili presenti. Oltre 3.000 i camosci e più di 2.000 i caprioli. Quasi 100 le specie di farfalle diurne e circa 50 le specie di coleotteri carabidi.

 

Contatti:

Uffici informazioni e assistenza turistica (I.A.T.)
Belluno, Piazza dei Martiri 8, Tel. 0437/940083 - Fax 0437/940073
Feltre, Piazzetta Trento e Trieste 9, Tel. 0439/2540 - Fax 0439/2839
Forno di Zoldo, Via Roma 10/a, Tel. 0437/787349 - Fax 0437/787340
Agenzie e biglietterie autolinee Dolomiti Bus
Belluno, piazzale Stazione, Tel. 0437/941167 - 0437/941237
Feltre, viale Piave 7, Tel. 0439/2798

© Bimbinvacanza.it 2006  P.I. 09269980018  Privacy Police Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per saperne di piu visualizza Cookie Policy